Le Magistre d'erbe, oltre a svolgere l'attività didattica rivolta alla conoscenza delle erbe, hanno una tale competenza dell'utilizzo delle stesse che le ha rese professionali nella realizzazione in cucina di piatti di particolare pregio gastronomico.

Questa arte, frutto di ricette e tradizione, passione e fantasia, viene dalle Magistre trasmessa a un numero limitato di partecipanti, in specifici corsi di cucina che si svolgono da maggio a settembre presso la struttura di accoglienza di Ponte Folle. I corsi, su richiesta, vengono svolti anche presso sedi esterne. Tra queste, nell'ultimo biennio, le più significative sono state la Regione Autonoma Valle d'Aosta e dell'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.